Mese: agosto 2014

The selected poetry of Emilio Villa

CMP_Villa_cover

http://contramundum.net/catalog/current/the-selected-poetry-of-emilio-villa/

 

Estratti dall’opera

The selected poetry of Emilio Villa
Translated by Dominic Siracusa
http://contramundum.net/wp-content/uploads/2014/06/CMP_Villa_book_sample.pdf

Annunci

Per Emilio Villa – Parabol(ich)e dell’ultimo giorno

Ivan Fassio

Per Emilio Villa – Parabol(ich)e dell’ultimo giorno

cop ind

 

Sfogliando il volume di recentissima pubblicazione Parabol(iche) dell’Ultimo Giorno. Per Emilio Villa (Dot.com Press Edizioni), antologia di omaggi, testi critici e inediti dello stesso Villa, leggiamo che, secondo Andrea Zanzotto, il poeta lombardo rappresentava “l’incarnazione effettiva […] di un aspetto della mitologia poetica contemporanea, nella quale molto è offerto all’evocazione di un’alterità: presente e inafferrabile”. Si apre con questa citazione la trattazione di Andrea Cortellessa intitolata Emilio Villa: dissidente fonetico, rielaborazione e ampliamento di testi editi precedentemente e de “Il guastatore cosmico”, recensione a Il Clandestino. Vita e opere di Emilio Villa dello studioso Aldo Tagliaferri. Dopo una breve analisi di Parole Silenziose, testo fortemente lirico presente nella prima raccolta Adolescenza (1934), il critico analizza il percorso di Emilio Villa, dalle influenze di Dino Campana, agli inizi legati all’ermetismo, fino alle intuizioni di nuove modalità precorritrici delle sperimentazioni degli Anni Sessanta.

continua a leggere qui

http://www.canalearte.tv/news/per-emilio-villa-paraboliche-dellultimo-giorno/#

Emilio Villa – Linguistica

emiliovilla bb

 

Dopo Lunetta, Emilio Villa, l’uomo che più di tutti ha tentato di sconfiggere la maledizione babelica attraversando linguaggi moderni e remoti. Un importante testo, “vera e propria dichiarazione di poetica in versi”, accompagnato da un saggio di Flavio Ermini, entrambi tratti dal libro “Parabol(ich)e dell’ultimo giorno”, a cura di Enzo Campi, Le Voci della Luna – Poesia / DotCom Press, 2013, pubblicato in occasione del decennale della morte. Un volume collettivo che raccoglie opere dell’autore, e contributi critici e scritti dedicati di Daniele Bellomi, Dome Bulfaro, Giovanni Campi, Biagio Cepollaro, Tiziana Cera Rosco, Andrea Corlellessa, Enrico De Lea, Gerardo de Stefano, Marco Ercolani, Flavio Ermini, Ivan Fassio, Rita R. Florit, Giovanna Frene, Gian Paolo Guerini, Gian Ruggero Manzoni, Francesco Marotta, Giorgio Moio, Silvia Molesini, Renata Morresi, Giulia Niccolai, Jacopo Ninni, Michele Ortore, Fabio Pedone, Daniele Poletti, Davide Racca, Daniele Ventre, Lello Voce, Giuseppe Zuccarino, Enzo Campi. Insomma un libro di sicuro interesse, non solo per chi persegua una scrittura sperimentale, ma anche per quelli che nella loro scrittura cercano spunti per assumersi qualche rischio, deviando almeno un po’ l’ordinario flusso della corrente. (Giacomo Cerrai)

 

continua a leggere qui

http://nblo.gs/Z3yw1

 

 

Ivo De Palma – Estratti da “Linguistica” di Emilio Villa

(promo video realizzato per l’evento su Villa

alla Galleria Oblom di Torino – Settembre 2013)

 

 

 

Un anno per Villa – Parabol(ich)e dell’ultimo giorno

La dimora del tempo sospeso

loc parma base - Copia (3)

«La grande domanda è quella che vuole conoscere come avviene il trapasso, nel caos dei dati giunti fino a noi, come una risacca, in un amalgama fonetico baluginante ma senza luce ferma e fisso riverbero, il trapasso, in diagonale, da mito a concezione cosmologica, da mito a teologia, da mito a leggenda, e da storia a mito o da mito a storia; o non forse trapasso mai, ma come si determina il flusso degli incroci e degli attriti: una peripezia di cicli, di parabole, di invenzioni, di aperture, di inclinazioni» (Emilio Villa)

View original post 3.570 altre parole